Come rimodernare la tua cucina con Fusion Paint

fusion paint pittura rinnova la cucina

Con Fusion Mineral Paint, trasformare una vecchia cucina nel tuo nuovo capolavoro è più che possibile! Oggi ti insegneremo come puoi rinnovare la tua stanza dei fornelli in due passaggi con Fusion, scegliendo tra questi 3 aspetti finali:

Quest’articolo è una traduzione di questo del sito ufficiale canadese, scritto da Jennylyn (creatrice di Fusion). Bando alle chiacchere e cominciamo subito con il prima e dopo della nostra cucina:

fusion paint pittura rinnova la cucina

La nostra cucina prima

 

fusion paint pittura rinnova la cucina

La nostra cucina dopo

Scegliere un colore leggero per le ante e per i muri contribuisce ad alleggerire l’atmosfera, rendendola più godibile.

1. CHI BEN COMINCIA…

La preparazione della superficie da decorare è fondamentale per una buona riuscita del lavoro.

fusion paint pittura rinnova la cucina

Una carteggiata all’inizio abbrevia e semplifica tutti i passaggi successivi

Venendo al sodo, ci sono moltissime variabili quando si valuta la condizione e la tipologia di superficie della cucina, e dobbiamo tenere a mente che una buona parte degli armadietti da cucina sono progettati per resistere e repellere virtualmente qualsiasi sostanza che ci venga a contatto, sostanze, olii, cibo, mani sporche… e pitture!

L’armadietto in laminato, in melaminico, laccato, verniciato o pitturato in precedenza hanno tutti finiture con proprietà a sé stanti, e se vogliamo stare sul sicuro, una discreta carteggiata iniziale ci metterà sulla giusta strada.
Un ulteriore motivo per tale operazione prima di pitturare la cucina è che è la stanza dove si accumula più grasso e unto di tutta la casa, ed unto e pittura hanno una terribile relazione. Nel caso la tua cucina fosse troppo unta anche una carteggiata potrebbe rivelarsi insufficiente, e dovrai ricorrere a soluzioni un po più “forti”: Potrebbe essere necessario passare uno sgrassatore su armadietti e mobiletti, seguendo quindi con una passata di acqua calda saponata. In questi casi è meglio sgrassare prima di carteggiare, che servirà quindi a delucidare le superfici.

Oltre a questi trucchi del mestiere, se i tuoi mobili sono di laminato o melaminico ed a questo punto dell’opera sono ancora piuttosto lucidi, è il momento di valutare di includere Ultra Grip nel tuo progetto (specialmente il melaminico, il tipo di superficie più ostica): Applicane una mano ed aspetta 12 ore prima di procedere con la pittura.
Al contrario, se il tuo mobile era già verniciato e carteggiando hai rimosso la maggior parte della lucentezza, puoi cominciare subito ad applicare il colore!

Ti ricordiamo che in casi particolari bisognerà munirsi di prodotti anti-tannino se sapete o avete ragione di credere che il legno della vostra cucina ne possa contenere. Inoltre ricordo che se la cucina è luogo regolare di consumo di tabacco sicuramente i tuoi mobili saranno impregnati di nicotina, nel qual caso sarebbe meglio dedicare un po più tempo alla pulizia ed al carteggio.

2. TEMPO DI PITTURA! APPLICA IL TUO COLORE FUSION

Scegli il colore che preferisci e stendine 1 o 2 mani, aspettando 4-12 ore l’una dall’altra per un risultato ottimale. Fusion è super coprente, però è sempre saggio partire dal presupposto di dare 2 mani piuttosto che cercare di fare tutto in una. Di solito, la prima mano basta per la maggior parte del lavoro, mentre la seconda andrà a perfezionare qualsiasi zona ostica od imperfezione della precedente.

 

rinnova la tua cucina con fusion mineral paint

STILE 1 – PULITO (EFFETTO LACCATO)

Se hai incluso delle porte nel tuo progetto puoi semplificarti la vita alzandole e appoggiandole orizzontalmente su un supporto, così da rendere il processo più facile e veloce, ma se decidi di lasciarle dove sono allora dovrai stare attenta a non chiudere la porta mentre sta asciugando, perché la sigilleresti involontariamente.

Con un po’ di attenzione ed un pennello in buone condizioni puoi anche riuscire ad evitare che i colpi di pennello si vedano a fine lavoro, conferendo alla tua cucina un aspetto laccato. Fusion ha ottime proprietà auto-livellanti,  tuttavia una parte della responsabilità ricade inevitabilmente sulla mano ed i pennelli.

Se stai stendendo con un pennello, a seconda della qualità del pennello, quantità di pittura per carico, e la pressione che crei, potresti lasciare qualche colpo visibile. Per risolvere, puoi ricorrere ad un rullo a pelo corto.

Trucchetto: è sempre buona norma bagnare il pennello (passandolo sotto il rubinetto) e poi scaricare l’acqua in eccesso su una carta assorbente prima di iniziare a decorare con Fusion.

Trucchetto: Se state passando da un colore scuro ad uno chiaro, provate il Concealer! è realizzato con gli scarti della produzione dei pigmenti ed è una bomba di colore grigio chiaro, a solo la metà del prezzo dei colori Fusion.

Come dicono ad Homestead House, Practice makes perfect!

STILE 2 – DISTRESSED CON 2 COLORI

rinnova la tua cucina con fusion paint

 

Realizzare uno stile Distressed con Fusion è facile, ed il risultato incredibile! Tuttavia se hai intenzione di andarci giù pesante, per essere sicura che il manufatto così realizzato stia esattamente come lo vuoi tu, una mano di Hemp Oil o Tough Coat finale aggiungerà anni di protezione extra.

Come si fa? Scegli 2 colori, uno per il fondo ed uno da stenderci sopra. Con un blocchetto di cera Fusion, vai a strofinare sulle zone in cui desideri che il secondo colore non aderisca, scivolando e rivelando il primo. Aspetta 4 ore tra la prima mano e il blocco di cera, quindi aspetta 20 minuti prima di dare la seconda mano, ed il gioco è fatto!

Trucchetto: Per dare un’apparenza più autentica al tuo pezzo, passa il blocco nelle zone sensibili e negli angoli, che sono i posti dove la pittura s’indebolisce prima. In questo modo il tuo pezzo, invecchiando, rimarrà bello.

rinnova la tua cucina con Fusion Paint

Un’anta in stile Distressed. fondo Midnight Blue, sopra Casement.

 STILE 3 – UN COLORE + GLAZE (PATINA O SFUMATURA)

Il Glaze sfuma il tuo colore ed a seconda della versione e delle proporzioni otterrai una versione più o meno sbiadita o antichizzata. Il Glaze è applicabile in diversi modi:

  • Può essere mescolato al colore nella proporzione desiderata (fate qualche test!) per ottenere una tinta personalizzata;
  • Può essere applicato sul colore ancora bagnato, creando movimenti, patterns o sfumature;
  • Può essere applicato sul colore asciutto, creandovi una patina semitrasparente che modifica leggermente il colore nei modi sopraddetti.

rinnova la tua cucina con fusion paint 4

Per una lezione approfondita su come eseguire patinature col Glaze puoi leggere questa guida.


Questi 3 metodi vi permettono di eseguire un restyling fai-da-te completo della cucina senza cambiare un solo pezzo, evitandovi del trambusto e abbattendo i costi di un restauro.

Se ti piace ancora la tua cucina ma vorresti dargli un nuovo aspetto, prima di provare a cambiare pezzi d’arredo altrimenti funzionanti, prova a rivoluzionare il suo look con Fusion!

P.s. ti ricordiamo che se consigliamo sempre di applicare alla fine una o più mani di Tough Coat, è al fine di proteggere ulteriormente la tua decorazione. Da evitare in cucina invece sono le cere, che in prossimità di fonti di calore andranno a sciogliersi col tempo.