Effetti Fusion: Patinatura

fusion-mineral-paint_glaze

La maggior parte degli oggetti e mobili rinnovati attraverso il colore hanno una finitura tipicamente laccata (tinta piena) o magari con qualche leggera sfumatura decorativa data da più mani di colori diversi od una cera, tuttavia le opzioni stilistiche a portata di mano sono molte di più: Effetto legno, effetto materico e gessoso, Decapé, e così via. Soprattutto se si parla di Fusion Mineral Paint!

In questo spirito, oggi vi parliamo di una soluzione di finitura poco conosciuta ma molto apprezzata, quale la patinatura.

La patinatura è una velatura di colore, costituita da una sostanza semitrasparente, tradizionalmente realizzata per mezzo di prodotti a base bituminosa, il più famoso dei quali sono le cere decorative.

Storicamente, in Italia è riscontrabile per lo più su mobili di età barocca (la famosa “patinatura veneziana”).

patinatura veneziana

una classica patinatura veneziana

Mentre esistono tante soluzioni in commercio per realizzare patinature di qualità, la maggior parte sono riservate ad applicatori professionisti che sanno trattarle al meglio: Il rischio, nel fai da te, è quello di andare a creare vistose macchie di cera, difficili e faticose da recuperare. Inoltre con le cere si è sempre “costretti” a scegliere un colore predeterminato, limitandoti ad una piccola cerchia di sfumature tra cui non è detto ci sia quella ideale per l’ambito del tuo pezzo od il tuo gusto personale.

mobile patinato estense

mobile patinato estense

Jennylyn (creatrice di Fusion e decoratrice), conoscendo bene le difficoltà ed i limiti legati all’arte della patinatura, ha scelto di includere nella linea un prodotto apposito per realizzarle, il Glaze, che rompe questi schemi: la sua formula è infatti compatibile con quella dei colori Fusion, permettendoti di ottenere una patina personalizzata e calibrata sui tuoi gusti e necessità ed evitandoti la classica scelta “Patina chiara o patina scura”.

Inoltre, essendo anch’esso in resina, si presta meglio ad una patinatura fai da te della cera in generale, perché ti permette di stenderlo in tranquillità, senza il rischio di macchiare il tuo pezzo nel processo.

patinatura anticante sopra una tinta celeste

patinatura anticante sopra una tinta celeste

……

Ok, ma come si usa?

Patinare un pezzo con il Glaze è abbastanza facile: Essendo pronto all’uso, basterà intingere il pennello ed applicarlo sul tuo pezzo per ottenere una patinatura sbiadente o antichizzante (le due versioni base del Glaze).

Se invece vuoi sfruttare la possibilità di personalizzare il colore della tua patina, mescola in un barattolo pulito il colore Fusion di tua scelta ed il glaze, quindi potrai stenderlo come un normale colore.

Non esiste una diluizione standard: Una proporzione in favore del colore renderà la miscela finale più fluida e più veloce all’essiccazione, e sarà più simile ad un colore modificato (alleggerito o appesantito, a seconda del Glaze e del colore), mentre una proporzione in favore del Glaze risulterà in un “colore” più delicato e trasparente.

Sperando di aver chiarito il tema, siamo disponibili per ulteriori domande a proposito: Dite la vostra nei commenti, mandateci una mail o passate dallo showroom!

Buona decorazione…. e buona patinatura!

P.s. In occasione della festa della donna di quest’anno abbiamo realizzato in azienda un pezzo celebrativo usando una patina sfumata ottenuta combinando la tecnica di patinatura con quelle di sfumatura. Potete vederlo qui sul blog aziendale. Realizzeremo presto un video per spiegare al meglio un processo decorativo di questo tipo.

 

1 commento

Trackbacks & Pingbacks

  1. […] lo sfondo ha optato per una patinatura sfumata, mentre per i fiorellini di mimosa ha utilizzato il cotone […]

I commenti sono chiusi.